Quante Storie, Mio Scrittore

Protagonista del libro uno “Scrittore famoso” che vive su una sedia a rotelle in una città di provincia: il suo handicap motorio non limita la sua naturale curiosità verso il mondo che lo circonda, anzi lo stimola a indagare a fondo su ogni fatto che accade intorno a lui per scoprire l’indicibile dell’umana condizione.

-
Immagine_Quante_Storie_Mio_Scrittore-9c075f1e

La provincia italiana vista da una sedia a rotelle
nel libro “Quante Storie, Mio Scrittore”

Uno spaccato della provincia italiana nel nuovo libro di Mauro Gandini “Quante Storie, Mio Scrittore”. Il libro è prenotabile fin da ora sul sito dell’editore “Bookabook” di Milano: https://bookabook.it/libri/quante-storie-mio-scrittore/

Articolato in 10 “Storie”, la narrazione fluisce passando da un racconto al successivo e creando un legame col lettore che si sente sempre più coinvolto nella vita dello Scrittore, grazie anche alla graduale entrata in scena di altri personaggi, che, oltre allo Scrittore e alla fedele custode del palazzo in cui abita, Gina, vanno ad arricchire il libro, pagina dopo pagina.

Fatti strani che si susseguono dentro e fuori la casa dello Scrittore, che ci fanno scoprire frammenti della vita passata sua e dei personaggi entrati gradatamente nel racconto, mai banali, ma carichi di un’umanità di cui la provincia italiana è particolarmente ricca.

Un libro che ti stupisce in ogni storia: noi psicologi diremmo che fa un accurato uso di bias cognitivi per accompagnare il lettore fino alla sorpresa finale. Particolare attenzione ai racconti che i personaggi fanno della loro vita, rendendoli estremamente reali e restituendo particolari in cui ognuno può riconoscere uno o più tratti di sé stesso” ha spiegato Elena Marta, docente alla facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica di Milano.

Scorci di insospettate quotidianità, misteri urbani e misfatti della porta accanto, il tutto raccontato con grande ironia e senso di familiarità, che fa venire voglia di farsi invitare a prendere un the con i pasticcini dallo Scrittore, ovviamente servito dall’inarrestabile Gina” ha dichiarato Francesca Berti, autrice di testi per ragazzi.

Ho scritto questo libro per amore… per amore di raccontare storie con tutto il gusto del raccontare storie. Dopo la prima, scritta per caso, i personaggi hanno iniziato a vivere di vita propria e non è stato più possibile fermarli. Chi ero io per abbandonarli al loro destino?” ha detto Mauro Gandini, autore del libro (da non confondere con lo Scrittore, personaggio principale e voce narrante del libro).

Nota

L’autore Mauro Gandini ha deciso di devolvere i suoi diritti durante la prenotazione del libro al Gruppo della Gioia (Talamona, SO), un’associazione di volontari che organizza attività per disabili e persone a rischio di esclusione sociale.

autorebestsellerlibriinvenditalibromaurogandinimioscrittorequantestoriemioscrittorerecensionerecensionireviewreviewsvendita