mario-roggero-gioielliere-condannato

Mario Roggero – Gioielli di famiglia

-

Si può parlare di giustizia quando le cose vanno per il verso sbagliato?

Non sempre. Quello che è accaduto a Grinzane Cavour in provincia di Cuneo, infatti, è un classico esempio di come la giustizia, a volte o spesso in Italia, funzioni in modo strano o controverso, quantomeno a detta dei cittadini.

Mario Roggero è il protagonista di questa tragica storia, fatta di irresponsabilità da parte delle istituzioni, o di una parte di esse, e dalla sfiducia sempre crescente verso il ruolo della magistratura intesa come simbolo di civiltà e integrazione.

La vicenda è ormai di interesse nazionale e ci si domanda se il cittadino modello sia in realtà solo un’utopica rappresentazione dei valori sociali oppure se, in qualche modo, possa diventarne portatore attivo per rendere una comunità più consapevole e improntata al raggiungimento della stabilità sociale.

Poche parole, dunque, per esprimere un breve giudizio sulla politica adottata, a volte, da chi ha il compito e la responsabilità professionale e morale di giudicare le azioni e gli “azionisti” in virtù della stabilità sociale e della responsabilità civile di ogni cittadino, ma anche delle istituzioni.

  • Immagine principale: OPEN

cavourcivilecuneogioielleriagioiellieregiudicegiustiziagrinzanelegittima difesamagistratimagistraturamario roggeromoralemortiomicidiopistolarapinarischiosocialesocietà
COMMENTA
Leave a Response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *