Mutui rinegoziati sotto la lente della Corte d’Appello di Lecce

Mutui rinegoziatiLa vicendaLa motivazioneLa decisioneMutui rinegoziati[Torna su] La Corte d’Appello di Lecce, con la sentenza n. 61/2024 resa il 25/01/2024 (sotto allegata), ha stabilito un principio significativo per regolare l’usurarietà dei finanziamenti e dei mutui rinegoziati, ossia dei prestiti finalizzati ad estinguere quelli ottenuti precedentemente. Secondo quanto deciso dalla Corte d’Appello, se nel primo contratto […]

-
Mutui rinegoziati sotto la lente della Corte d'Appello di Lecce

Mutui rinegoziatiLa vicendaLa motivazioneLa decisioneMutui rinegoziati[Torna su]
La Corte d’Appello di Lecce, con la sentenza n. 61/2024 resa il 25/01/2024 (sotto allegata), ha stabilito un principio significativo per regolare l’usurarietà dei finanziamenti e dei mutui rinegoziati, ossia dei prestiti finalizzati ad estinguere quelli ottenuti precedentemente.
Secondo quanto deciso dalla Corte d’Appello, se nel primo contratto stipulato con una società finanziaria o con una banca il tasso di interesse supera il tasso soglia, anche il successivo contratto destinato ad estinguere il precedente, pur non superando il tasso soglia, deve essere considerato usurario, in quanto l’operazione deve essere considerata come un’unica entità.
Questo principio è di notevole importanza poiché spes…

COMMENTA
Leave a Response

Lascia un commento